Immigrazione e sicurezza: approvato il nuovo decreto

6 Ottobre 2020 | Attualità

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto legge/immigrazione proposto dalla ministra dell’Interno Lamorgese: prevede, in nove articoli, il soccorso delle vite in mare come obbligo costituzionale e internazionale, il divieto di espulsione e respingimento di chi nel proprio Paese rischia trattamenti disumani con il diritto ad essere accolto e integrato. Inoltre è stata prevista l’istituzione di una nuova tipologia di Daspo urbano per tenere lontani violenti e spacciatori dai luoghi di intrattenimento, l’aumento delle pene per il reato di rissa e nuove norme per oscurare i siti pericolosi del dark web.
Il ministro della Giustizia ha voluto
anche una modifica per chi agevola il detenuto al 41-bis (un particolare trattamento carcerario) nelle comunicazioni con l’esterno: passa da 1 a 4 anni a 2 a 6 anni.

FOCUS