Covid-19: secondo l’Oms il 10% della popolazione mondiale potrebbe essere già stata contagiata

8 Ottobre 2020 | Salute

Secondo i dati dell’OMS i contagiati da Coronavirus potrebbero essere il 10% della popolazione mondiale, lo afferma Mike Ryan il massimo esperto di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità. Questo dato porterebbe il numero di contagiati a 770 milioni rispetto ai 35,5 milioni di casi a livello globale. Se fossero confermati i dati dell’OMS il livello di mortalità da Covid 19 sarebbe paragonabile ad un’influenza stagionale.

«Bisognerebbe capire come l’hanno calcolato, sicuramente hanno incluso una stima degli asintomatici, ma 20 volte i casi ufficiali è tanto. Il milione di morti causati dal Covid-19 nel mondo fa capire che non siamo di fronte a un’influenza, soprattutto perché nessuno è vaccinato e nessuno aveva gli anticorpi», commenta Paolo Bonanni epidemiologo e professore di Igiene presso il Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università degli Studi di Firenze. Infatti non avendo dati dettagliati sul calcolo dell’OMS si suppone che l’analisi sia stata basata a seconda del paese e dell’età della popolazione. Il calcolo sull’indagine di sieroprevalenza da virus SARS-CoV-2, effettuata dal ministero della Salute e dall’Istat in tutta Italia, sarebbe il 2,5% dell’intera popolazione italiana e nella regione più colpita la Lombardia è il 7,5% e non il 10% come riportato dall’OMS.

FOCUS