Effetto Covid-19: dopo 20 anni la povertà estrema nel mondo torna a salire

11 Ottobre 2020 | Economia

Secondo un nuovo rapporto delle Banca Mondiale, a causa della pandemia da Covid-19, quest’anno aumenterà il numero di persone estremamente povere passando dalle attuali 85 milioni a 115 milioni, fino a 150 milioni entro 2021.

La povertà estrema è definita come vivere con meno di 1.90 dollari al giorno, una condizione che secondo questo rapporto colpirà tra 9,1% e il 9,4% delle popolazione globale. Ciò rappresenterebbe un regresso rispetto al 2017 anno in cui il dato era di 9,2%. David Malpass presidente del Gruppo della Banca mondiale ha affermato che i paesi dovranno prepararsi per un’economia diversa dopo il Covid, consentendo al capitale, al lavoro, alle competenze e all’innovazione di entrare in nuove imprese e settori.

FOCUS