L’Onu ha appena riconosciuto il valore medico della cannabis

2 Dicembre 2020 | Attualità

Con un voto storico l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha riconosciuto le proprietà mediche e terapeutiche della cannabis. Il voto si è tenuto questa mattina a Vienna da parte della Commissione sugli stupefacenti, l’organo esecutivo dell’ONU sulla politica delle droghe. Il voto è passato con la maggioranza semplice dei 53 stati membri della Commissione. Quasi tutti gli Stati dell’Unione Europea – con l’eccezione dell’Ungheria – e molti Stati delle Americhe hanno votato a favore, mentre la maggioranza dei Paesi dell’Asia e dell’Africa si è opposta.

La cannabis è stata depennata dalla Tabella IV della Convenzione Unica sugli stupefacenti del 1961, quella all’interno della quale sono inseriti le sostanze stupefacenti “particolarmente dannose e di valore medico o terapeutico estremamente ridotto”, il che significa che l‘utilità medica di questa pianta è ufficialmente riconosciuta.

FOCUS